·٠•● Glossario & INCI ●•٠·




Questa parte del blog, nasce per avere un glossario pronto e completo dei componenti degli INCI che analizzo per voi e per avere una conoscenza dei termini usati in cosmetologia; infatti, non voglio limitarmi a elencarvi i componenti dei prodotti, ma desidero parlarvene a livello approfondito, descrivervi la provenienza, da cosa sono composti, gli effetti e le loro funzioni.

 Chissà, un giorno questo elenco potrà essere così completo da riportare tutti i componenti... sarebbe una grande realizzazione. Pertanto, l' elenco costantemente in aggiornamento!! 

Un bacio, SEGUITEMI E COMMENTATE!!! 

  ❤    











  AQUA       solvente = la sostanza più diffusa nei cosmetici


  METIL GLUCETH-20    umettante/ idratante = Il Methyl Gluceth-20 è una sostanza umettante ed idratante che si ottiene a partire dal glucosio e dall’alcol metilico. Di origine vegetale, si ricava dagli zuccheri d’uva e mais. Si presenta sotto forma di liquido incolore, altamente idrofilo, solubile in acqua in misura maggiore rispetto al suo analogo Methyl Gluceth-10, miscibile con acqua e alcol, e acetone. Methyl Gluceth-20 presenta spiccate proprietà idratanti, bagnanti, disperdenti di oli essenziali e pigmenti, chiarificanti nella formulazione di prodotti contenenti tensidi. Riduce, inoltre, la viscosità dei tensioliti. Il Methyl Gluceth-20 è un umettante solitamente utilizzato  in sistemi acquosi o in emulsioni per trattenere acqua evitandone l’evaporazione; in sistemi anidri è utilizzato per conferire maggiore plasticità al prodotto. E’ impiegato in preparati ad azione idratante e in prodotti ad azione sebonormalizzante per la sua capacità di dilatare pori e follicoli. E’ un ingrediente versatile, delicato e sicuro.


  GLYCERIN       denaturante / umettante / solvente = a glicerina (o glicerolo) è un liquido viscoso, incolore, miscibile con acqua e alcol, solubile in acqua, alcool e acetone in qualunque proporzione, insolubile in etere, cloroformio e oli grassi. La glicerina si ottiene come sottoprodotto nel processo di saponificazione dei grassi o per idrolisi degli stessi: viene dapprima concentrata e subisce il processo di purificazione, con asportazione degli acidi grassi residui e impurezze. In petrolchimica si può ottenere sinteticamente partendo dal propilene. La glicerina è fortemente igroscopica, quindi in grado di assorbire l'umidità dell'aria, indipendentemente dal variare delle condizioni di umidità atmosferica.In virtù delle sue capacità idratanti, lubrificanti ed emollienti nei confronti della cute, la glicerina viene utilizzata in numerose formulazioni ad uso dermo-cosmetico. La glicerina rappresenta l’umettante più usato in ambito cosmetologico ed è ben tollerata dalla cute. A basse concentrazioni è utile per preservare il prodotto dalla disidratazione, a dosaggi elevati svolge un’ottima attività idratante e plastificante nei confronti dell’epidermide e, se utilizzata in percentuale elevata all’interno del prodotto (oltre il 40%), può esplicare anche un’attività conservante. La glicerina è da ritenere dunque, dal punto di vista tecnologico e dermatologico, una sostanza polifunzionale e sicura. Il limite della glicerina è il tocco appiccicoso, superiore rispetto a quello dei glicoli, che aumenta proporzionalmente alla concentrazione utilizzata in formula.


  PPG-26-BUTETH-26      antistatico / emulsionante = PPG 26 Buteth 26 è una parte del gruppo PPG contenente Buteth, utilizzati nei cosmetici e le formule di cura della pelle a causa della sua capacità di ripristinare l'aspetto della pelle da secca, pelle danneggiata e dei capelli, riducendo la desquamazione e migliorando l'elasticità .E 'principalmente considerato un emulsionante con proprietà di condizionamento, ma è anche utilizzato come ingrediente e tensioattivo. PPG 26 Buteth 26 è un ingrediente largamente utilizzato, ma si vede soprattutto nei prodotti di pulizia, tra cui bagno schiuma e altri prodotti da bagno, shampoo e altri prodotti per capelli, deodoranti per la pelle, detergenti per la pelle e prodotti per la rasatura..
PPG 26 Buteth 26 è approvato dalla FDA come additivo , anche se non c'è uso corrente riportato come ingrediente negli alimenti. Il CIR ha approvato il suo utilizzo nei cosmetici con alcune limitazioni.


  PEG-7 GLYCERYL COCOATE      emulsionante / tensioattivo =Fa parte dei Lipidi modificati, in questa categoria possiamo includere alcuni lipidi etossilati. Questi lipidi hanno il vantaggio di mantenere le caratteristiche tipiche degli oli, come l'emollienza, ma di essere solubili in acqua semplice o in acqua e tensioattivo.Possono venire utilizzati come surgrassanti nei tensidi e nei roll-on.


  ROSA CENTIFOLIA EXTRACT      vegetale/astringente/ tonificante =
Il "Rosa Centifolia Extract" è un estratto dei fiori della rosa centifoglia. 
E' classificato come un prodotto biologico ed è usato come un agente nelle creme per la pelle e ingrediente per la fragranzaQuesto estratto acquoso non è così concentrato come quello delle altre rose; ha,però, gli stessi benefici e gli effetti terapeutici sulla pelle; con lievi variazioni, in quanto vi è una leggera differenza nella composizione chimica dei fiori. L'estratto acquoso contiene anche un po' di tannino e un principio amaro, il quale dà un effetto più tonificante e astringente per la pelle.


  ROSA CANINA FRUIT EXTRACT      vegetale / emolliente=  Estratto dal frutto della Rosa Canina, una rosa selvatica. E' usato come emolliente nelle creme per pelle .


  ROSA DAMASCENA FLOWER EXTRACT  vegetale/ cicatrizzante/ antisettico/ emolliente=  È usato come ingrediente ed è conosciuto come olio di rosa, assoluto e concreto. Ha un profondo  fresco aroma di rosa,  il colore di un  giallo pallido o con una tinta verde . Ha una composizione chimica estremamente complessa, con più di 300 composti separati, ma i costituenti principali sono citronellolo, feniletanolo, geraniolo, nerolo, farnesolo, stearpoten, più tracce di Nonanol, linalolo, Nonanale, phenylacetaldehyde, citrale, carvone, acetato citronellyl, 2 fenilmetil-acetato, metil eugenolo, eugenolo e ossido di rosa. Le principali proprietà terapeutiche per la cura della pelle sono antiflogistico, antisettico, antivirale, astringente, battericida, cicatrizzante, depurativo e tonico generale. Ha ottime proprietà emollienti e idratanti, che aiuta la pelle a rimanere morbida e adeguatamente idratata e combattere ogni secchezza e la disidratazione. L' azione stimolante in esso, d'altra parte, è un vantaggio per combattere l'invecchiamento e mantenere una morbida, fresca pelle giovanile .
  BETAINE       antistatico / viscosizzante = La betaina, come donatore di gruppi metilici, interviene a vari livelli, sostenendo la funzionalità epatica e cerebrale, e la riproduzione delle cellule; aiuta inoltre l'organismo nella sintesi di carnitina. 


  PEG-40 HYDROGENATED CASTOR OIL      emulsionante / tensioattivo=  E' un liquido di colore ambrato. Gli olii PEG e PEG idrogenati sono utilizzati nella formulazione di una vasta gamma di cosmetici e prodotti per la cura personaleOlio PEG e PEG oli idrogenati aiutano a formare emulsioni, riducendo la tensione superficiale delle sostanze che devono essere emulsionate. Aiutano anche altri ingredienti a sciogliersi in un solvente in cui normalmente non si dissolvono. L'olio di ricino è ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi della pianta "Ricinus communis" seguita dalla chiarificazione dell'olio con il calore.


  ACRYLATES/STEARETH-20 METHACRYLATE COPOLYMER       viscosizzante= Prodotto con ossirano, estere butenoato, polimero con acido propenoico, acido butenoico e/o alchil propenoati, si tratta di un prodotto sintetico considerato sicuro per l'uso in cosmetici in base di un'ipotesi di assorbimento cutaneo bassoÈ derivato del petrolio ed è usato come agente antistatico e legante.  


  Parfum = E' la componente odorosa del prodotto, ottenuto dalla miscela di diverse materie prime (ne sono disponibili circa 6.000, alcune di origine naturale e altre di derivazione sintetica). La maggioranza di queste sono molecole di sintesi, mentre alcune, impossibili da ricostruire, sono sempre di origine naturale (ad esempio il muschio... estratto però da ghiandole di piccoli mammiferi!). Molte profumazioni sintetiche sono pericolose per l’uomo; causano una serie di problemi, dalle allergie a dermatiti o peggio.Ogni anno l'IFRA (international fragrances association), una società costituita dai profumieri, si dà delle autoregolamentazioni mettendo al bando sostanze di cui sia stata dimostrata la pericolosità, o limitandone la percentuale d’impiego.


  PROPYLENE GLYCOL      umettante / solvente=  Il propylene glycol è un solvente a base petrolifera, più conosciuto come liquido antigelo per radiatori. Sembra che riesca ad esercitare la sua azione solvente anche sulla pelle ("solubilizza" i grassi fisiologici dell'epidermide).
  DIAZOLIDINYL UREA       conservante = rilascia formaldeide, quindi è potenzialmente cancerogena.
  METHYLPARABEN      conservante = Appartiene alla classe dei parabeni, derivati esterei dell’acido p-idrossibenzoico. In particolare, il Metilparabene è l’estere metilico dell’acido p-idrossibenzoico. È il più solubile in acqua ed è solubile in etanolo. La solubilità del prodotto migliora a caldo. I parabeni in generale sono stabili in acido e a caldo, idrolizzano a pH maggiore di 7. I parabeni sono impiegati come conservanti, il loro spettro d’azione è maggiore nei confronti di muffe e lieviti rispetto ai batteri. Con l’aumentare della dimensione della catena legata all’acido p-idrossibenzoico aumentano sia la stabilità che l’attività antimicrobica di queste moecole. Il Metilparabene è il meno attivo di questa classe di composti, ma compensa questo limite con una maggiore solubilità in acqua. I parabeni sono biodegradabili.vengono utilizzati nelle formulazioni cosmetichecome conservanti antifungini per aumentare la shelf life del prodotto. Normalmente, l’utilizzo in combinazione di due o più parabeni potenzia l’azione antimicrobica grazie ad un effetto sinergico. Il Metilparabene può essere inserito nella fase acquosa di una formulazione a caldo.


  PROPYLPARABEN      conservante =  ha la stessa funzione e caratteristiche del METHYLPARABEN, ma il PROPYLPARABEN ha una variante più tossica.


  DISODIUM EDTA       sequestrante / viscosizzante= L'EDTA,  è un chelante: forma complessi con gli ioni metallici presenti nei cosmetici; "sequestra" dunque i metalli, ma così facendo li rende disponibili per essere disciolti in acqua. Quando i residui di cosmetici finiscono nelle acque, provocano un aumento dei metalli presenti in esse, con conseguente intossicazione della fauna marina. Come già detto, solubilizza i metalli pesanti, risultando dunque ittiotossico.


  TETRASODIUM EDTA      sequestrante = Il tetrasodium EDTA è un chelante, ovvero ha la funzione di reagire e formare complessi con ioni metallici che potrebbero alterare la stabilità e/o l’aspetto dei cosmetici stessi.
In pratica "sequestra" i metalli, ma così facendo li rende disponibili per essere disciolti in acqua. Quindi i residui di cosmetici che finiscono nelle acque, provocano un aumento dei metalli presenti in esse. Con conseguente intossicazione della fauna marina (e di chi se ne nutre... i livelli di mercurio presenti nei pesci destano più di una preoccupazione!).
Sebbene sia una sostanza così controversa - l'ecolabel per esempio non ne ammette l'uso - il tetrasodium edta continua ad essere utilizzato. I motivi ce li spiega Fabrizio Zago: "la ragione "Ufficiale" è che agisce come sequestrante, dunque riduce la durezza dell'acqua e quindi permette ai tensioattivi (anche al sapone, dunque) di funzionare meglio. La ragione specifica della presenza nei saponi, è che sequestra gli ioni ferro, che altrimenti provocherebbero l'irrancidimento del sapone stesso con produzione di malodori. Nei prodotti liquidi, emulsioni eccetera (è vero che c'è dappertutto!), invece, l'EDTA viene introdotto, perchè è un ottimo coadiuvante del sistema conservante, cioè abbatte la carica microbica pur non essendo definito come "battericida" o "biocida" che dir si voglia". Ci si chiede, allora, se non sia possibile sostituirla: "Dipende da caso a caso: per i liquidi l'azione sequestrante, può essere sostenuta da citrato di sodio (ma non si avrà l'azione antibatterica); nei saponi, la scelta meno inquinante è il sodio etidronato, senza, anche in questo caso, azione battericida.
Sostanze "naturali" che facciano tutto quello che fa l'EDTA, non ce ne sono oppure non le conosco, ma un insieme di sostanze possono dare tutte le funzioni dell'EDTA da solo.
Ma, siccome cosa veramente poco e funziona tanto, non troverai nessuna industria tradizionale del cosmetico disposta a rinunciarci, nè ad investire su un insieme di sostanze che lo sostituisca 
".

  SODIUM HYDROXIDE       agente tampone / denaturante = Il Sodium Hydroxide può essere impiegato in vari prodotti cosmetici, come detergenti, prodotti per le unghie, nei prodotti per la barba, nei depilatori, nei prodotti per la permanente, nei prodotti skin care e nel make-up. Il suo impiego prevalente lo si ha come regolatore di pH ed è da sempre utilizzato per la saponificazione dei grassi e l’ottenimento dei saponi.


  CITRONELLOL      Allergene del profumo/ Additivo = Il Citronellol è un monotepenoide aciclico, presente in natura negli oli essenziali di citronella, rosa e geranio. Si presenta come un liquido incolore dall’odore floreale. E' una fragranza contenuta in molte profumazioni utilizzate per rendere più gradevoli  prodotti cosmetici di ogni tipo.


  GERANIOL      Allergene del profumo/ Additivo = Geraniol è un chimicamente un alcol monoterpenico. Si trova in notevoli quantità nell’ olio di rosa, nell’olio di Palmarosa, e nell’ olio di citronella. Si presenta come un olio chiaro a giallo pallido insolubile in acqua, ma solubile in molti solventi organici comuni. Ha odore di rosa. Geraniol ha inoltre proprietà deodoranti, aromatizzanti, repellenti-antizanzara. E' una fragranza contenuta in molte profumazioni che rendono più gradevoli  prodotti cosmetici di ogni tipo, da quelli dedicati alla detersione, a quelli per la cura del corpo, ai prodotti di profumeria. A causa del potenziale sensibilizzante, Geraniol rientra nell’elenco delle 26 sostanze profumate considerate allergizzanti, che per legge devono essere elencate in etichetta quando la loro percentuale supera lo 0,001% nei prodotti leave-on e lo 0,01% nei prodotti da risciacquo. Considerato il suo potere potenzialmente sensibilizzante non è generalmente impiegato nei prodotti cosmetici destinati ad una pelle particolarmente sensibile o atopica.


  HYDROXYCITRONELLAL      Allergene del profumo = E' un’aldeide contenuta in diversi oli essenziali naturali, come lavanda e ylang ylang. Si presenta sotto forma di liquido volatile giallo, con un caratteristico odore floreale dolce, insolubile in acqua. Si tratta quindi un composto aromatico usato in profumeria per la sua capacità di conferire ai prodotti a cui viene aggiunto una tipica profumazione floreale. Hydroxycitronellal è una fragranza contenuta in molte profumazioni che rendono più gradevoli prodotti cosmetici di ogni tipo, da quelli dedicati alla detersione, a quelli per la cura del corpo e del viso. A causa del potenziale sensibilizzante, Hydroxycitronellal rientra nell’elenco delle 26 sostanze profumate considerate allergizzanti, che per legge devono essere elencate in etichetta quando la loro percentuale supera lo 0,001% nei prodotti leave-on e lo 0,01% nei prodotti da risciacquo. Considerato il suo potere potenzialmente sensibilizzante non è generalmente impiegato nei prodotti cosmetici destinati ad una pelle particolarmente sensibile o atopica.


  2-BROMO-2-NITROPROPANE-1,3-DIOL       conservante= E' altamente dannoso, la sostanza non ci piace perché è un cessore di formaldeide. A sua volta la formaldeide è classificata come sostanza CMR. Da fonti dell' Unione Europea, riporto la scheda: 
• Nocivo 
• Nocivo a contatto con la pelle e per ingestione 
Irritante • 
• Pericoloso per l'ambiente 
• Altamente tossico per gli organismi acquatici 
• vietate nei cosmetici nell'UE : non deve far parte della composizione dei prodotti cosmetici 
• anche indicato come: Bromo-2-NITROPROPANO -1,3-DIOLO

  METHYLCHLOROISOTHIAZOLINONE      Conservante= E' un conservante ampiamente utilizzato; è stato associato a reazioni allergiche. Determinato sicuro per l'uso nei cosmetici, soggetto, però,  a limitazioni di concentrazione o uso, con alcune qualifiche.

  METHYLISOTHIAZOLINONE      conservante= E' un potente biocida e conservante, all' interno del gruppo di " isothiazolinones ", utilizzato tra l' altro in shampoo e prodotti per la cura del corpo. E' stato associato a reazioni allergiche. Gli studi di laboratorio sulle cellule del cervello dei mammiferi, suggeriscono, inoltre, che il methylisothiazolinone può essere neurotossico.

  CETEARYL ALCOHOL (emolliente / emulsionante / stabilizzante emulsioni / opacizzante / viscosizzante) = L'alcool cetilico e alcool stearilico sono le due componenti principali di Alcohol Cetearyl. Questi ingredienti sono grassi ampiamente usati nei cosmetici e nei prodotti per la cura personale, soprattutto in lozioni e creme. Sono di colore bianco, solidi.Questi ingredienti sono utilizzati per modificare lo spessore dei prodotti liquidi e per aumentare la capacità di provocare schiuma o per stabilizzare schiume, come addensante ed emulsionante.


 BUTYROSPERMUM PARKII (Vegetale/emolliente) = [burro di karitè] Soprattutto grazie all'elevata percentuale di frazione insaponificabile (certamente la più alta nell'ambito degli oli vegetali comunemente utilizzati in cosmesi), il burro di Karitè costituisce senza dubbio uno dei più interessanti lipidi vegetali di cui dispone oggi l'industria cosmetica. Ottime proprietà nutrienti, restituitive e normalizzanti del film idrolipidico cutaneo.


  BEHENOYL PG-TRIMONIUM CHLORIDE (antistatico) = Tensioattivo cationico con effetto antistatico e con effetto balsamo.


  DIMETHICONE (antischiuma / emolliente) = E' un silicone lineareesiste di varie viscosità a seconda della lunghezza della catena polimerica; forma un leggero film resistente all’acqua ma facilmente lavabile. Il dimethicone è una sostanza fondamentalmente atossica, tanto più se utilizzata per uso esterno (come cosmetico). Dal momento che il dimethicone sulla cute forma una barriera idrorepellente e protettiva, è consigliabile non utilizzare preparati a base di questa sostanza se la pelle è molto infiammata o se, in presenza di ferite essudative, si vuole favorire il drenaggio della stessa. 


  GLYCOL DISTEARATE (emolliente / emulsionante / opacizzante / viscosizzante)=  è un composto a base di acido stearico, un acido grasso presente in natura; controlla la viscosità, opacizzante, perlante.


 BEHENTRIMONIUM CHLORIDE (conservante) =potente condizionatore con proprietà antistatiche e districante, in grado di ripristinare e ricostruire i capelli danneggiati (penetra e sostanzia il fusto del capello ), effetto emolliente, proprietà antimicrobicheAgisce come un agente anti-statico e condizionatore. La sua consistenza cerosa lo rende anche emulsionante. Utilizzato principalmente nei prodotti per la cura dei capelli.


  POLYQUATERNIUM-37 (antistatico / filmante) = è un sale di ammonio quaternario polimerico, agente anti-statico ed è usato principalmente nei prodotti per la cura dei capelli, fissativo per capelli e filmogeno; dà anche ottimi capelli pettinabilità, elasticità e brillantezza. 


  QUATERNIUM-87 (detergente / condizionante cutaneo / tensioattivo) = Tensioattivo, agente pulente, specifico per capelli.


 PROPYLENE GLYCOL DICAPRYLATE/DICAPRATE (emolliente) = E' un derivato del Propylene Glycol; tuttavia questo composto è molto diverso dal Propylene Glycol ed è prettamente un agente di condizionamento della pelle, il quale utilizza i componenti degli acidi grassi per mantenere e migliorare la lubrificazione e resistenza delle cellule della pelle, che combina con le proteine ​​per prolungare la salute della pelle.


  PHENOXYETHANOL (conservante) = Si tratta di un liquido incolore oleoso, è un battericida, fissativo, solvente. Come conservante, è un' ottima alternativa a sostane dannose, rilascianti formaldeidi.


 HYDROXYETHYLCELLULOSE (legante / stabilizzante emulsioni / filmante / viscosizzante)= è un addensante e gelificante a base di cellulosa, ispessisce queste soluzioni e riduce la quantità di schiuma . Questo aumenta l'effetto pulente, perché i colloidi circondano le particelle di sporco, che poi vengono lavate via con acqua; forma un film protettivo.


 HEXYLENE GLYCOL (viscosizzante) = è un tensioattivo di piccolo peso molecolare, funzione viscosizzante nei prodotti per la pulizia.


 ISOPROPYL ALCOHOL (antischiuma / solvente) = è classificato come un alcol secondario, il che significa che l'atomo di carbonio che costituisce la componente alcool è associato a due altri atomi di carbonio.Come tale, essa può essere ridotta per ossidazione, che produce l'acetone solvente. Anche se è fatta dalla combinazione di acqua con il propilene ( composto di derivazione dal petrolio) , può essere facilmente separato dal suo costituente l'acqua attraverso un processo.


 PANTHENOL (antistatico) = è un derivato dalla vitamina B5, noto anche come acido pantotenico; agisce come lubrificante sulla superficie della pelle, donandole un aspetto morbido e liscio. Nei capelli, aumenta la morbidezza, la lucentezza, migliorandone la struttura dei capelli danneggiati.


 PPG-1 TRIDECETH-6 (emolliente) = Si hanno davvero poche notizie di questo componente, è utilizzato sia come agente emolliente ed emulsionante in una varietà di prodotti per la cura della pelle, dei capelli e le formule cosmetiche. E' considerato sicuro per la pelle.


 LAURDIMONIUM HYDROXYPROPYL HYDROLYZED WHEAT PROTEIN (antistatico) = è un cloruro di ammonio quaternario, condizionante per capelli.


 ARGANIA SPINOSA EXTRACT (condizionante cutaneo) = [ olio di Argan ] Riduce untuosità della pelle, previene le irritazioni della pelle, porta alla pelle liscia e migliora l'aspetto della pelle.


 LINALOOL (Allergene del profumo) = è una fragranza, componente dell’ olio essenziale di alloro, foglie di arancia amara e dolce, bergamotto, coriandolo, gelsomino, geranio, lavanda, lavandino, foglie di mandarino, narciso, ylang-ylang.


 LACTIC ACID (agente tampone / umettante) = è un acido organico appartenente alla categoria degli alfaidrossiacidi, sostanze in grado di  rompere i legami che si creano tra i cheratinociti, favorendo la desquamazione cutanea, anche fino agli strati più profondi dell’epidermide. Il Lactic Acid ha proprietà di esfoliante cutaneo, regolatore di pH e condizionante cutaneo.



 LIMONENE (Allergene del profumo) = è un sostanza di origine naturale, chimicamente definita come monoterpene ciclico. Si tratta di un liquido incolore, insolubile in acqua, ma solubile negli oli e nell’alcool, dal caratteristico odore di arancia. In natura è contenuto, nella sua forma chirale destrogira, nelle scorze del limone o di altri agrumi, per cui è presente negli oli essenziali ottenuti dal limone o dall’arancio.
Il Limonene possiede un significativo potenziale sensibilizzante.

 HEXYL CINNAMAL (Allergene del profumo) = 
è un additivo comune in profumeria e in cosmetica come sostanza aromatica.  Si trova naturalmente nell' olio essenziale di camomilla.

 BENZYL SALICYLATE (Allergene del profumo) = 
è un acido salicilico , un composto chimico più frequentemente utilizzato nei prodotti cosmetici. Si presenta come un liquido quasi incolore ed è piuttosto debole o inodore in natura. E' utilizzato come solvente per muschi sintetici e come fissativo nei profumi floreali, come gelsomino, lillà e giglio. 

 BENZYL ALCOHOL (conservante / solvente) 
or  BENZYL ALCOHOL (Allergene del profumo / conservante / solvente) = usato come solvente e conservante, è stato associato ad allergie da contatto. Inibitore di corrosione,  cnservante, regolatore del pH, diminuente della viscosità dei prodotti.

 HYDROLYZED KERATIN (antistatico / filmante / umettante)= Materiale biologico costituito principalmente da cheratina parzialmente idrolizzata, funzione antistatica, costituente un film protettivo, condizionante cutaneo e per capelli.

  CITRIC ACID (agente tampone / sequestrante) = da non confondere con la Vitamina C, è un acido organico, usato come conservante. Serve anche come agente pulente naturale, più rispettoso per l'ambiente e agisce come antiossidante. 

  SODIUM LAURETH SULFATE       tensioattivo = Il sodium laureth sulfate, conosciuto anche con la sigla SLES è un tensioattivo anionico impiegato in prodotti per l’igiene personale.
I tensioattivi sono sostanze dotate di proprietà schiumogene e quella di abbassare la tensione superficiale di un liquido. In genere sono composti organici.
Il sodium laureth sulfate deriva dall’acido laurico, una sostanza che in natura si trova come gliceride in tanti grassi vegetali da cui viene estratto tramite il processo di saponificazione.

  COCAMIDOPROPYL BETAINE       tensioattivo = Sostanza detergente, tensioattivo anfotero, ottenuto da sostanze naturali

  DECYL GLUCOSIDE       tensioattivo = Tensioattivo di origine vegetale 


  GLYCOLIC ACID       agente tampone  =  è il più piccolo tra gli alfa-idrossi acidi. Viene ricavato da fonti naturali come la frutta, la barbabietola e la canna da zucchero. Si presenta sotto forma di solido cristallino, inodore ed incolore, altamente solubile in acqua.

  CETEARETH-60 MYRISTYL GLYCOL      emulsionante =  Un agente emulsionante non ionico, che aiuta ad addensare le formulazioni acquose. E' generalmente utilizzato in prodotti per doccia / bagno, soluzioni di tensioattivi (detersivi) come shampoo e bagno schiuma. Tuttavia, si possono trovare anche in diversi altri cosmetici come in creme idratanti viso, detergente, esfoliante / scrub e trattamento dell'acne.

  SERENOA SERRULATA FRUIT EXTRACT vegetale  = capacità esfolianti ed antiossidanti perché favoriscono il rinnovamento dell'epidermide, stimolando allo stesso tempo la produzione di collagene nel derma, dove grazie alle loro piccolissime dimensioni, riescono a penetrare in profondità e a favorire la riparazione delle fibre di collagene ed elastina.

Question  ZINC SALICYLATE  = Antimicrobico. 

  POLYHYDROXYSTEARIC ACID      Emulsionante =  (PHAs), Rafforza la barriera cutanea senza seccarla , come invece fanno i ben più aggressivi alpha hydroxy acids (AHAs)


  MYRTUS COMMUNIS      vegetale = estratta dal mirto, che ha poteri disinfiammanti, purificanti e restitutivi.


 CI 15985 (colorante cosmetico) = colorante sintetico contenente acido sia NN e gruppi cromofori CC (colorante pirazolone). Un giallo/ arancio scuro in polvere o granuli, solubili in acqua. 


 CI 47005 (colorante cosmetico)= colorante sintetico, in polvere di pigmenti o granuli solubili, colore giallo chinolina. 


  CI 42051       colorante cosmetico = conosciuto anche come " Acid Blue 3", vietato negli Stati Uniti. Solubile in fase acquosa.
















acetonescioglie la colla utilizzata per fissare le unghie finte. E' spesso usato anche nei solventi per unghia.
aloe veraè un gel ottenuto dalla lavorazione dell'aloe. Grazie alle sue proprietà lenitive ed idratanti è utilizzato nei prodotti cosmetici. Dona sollievo alla pelle rendendola più morbida.
aroma-oelspiante naturali che svolgono i loro effetti benefici sul senso dell'olfatto, a contatto con la pelle durante i massaggi. Stimolano i sensi e grazie ad alcune loro proprietà donano una sensazione di benessere.
bisabol oil - olio di bisaboloè l'elemento basilare della camomilla. una delle sue principali proprietà è quella di ridurre le infiammazioni.
base
una base perfetta è lo step iniziale per avere un make up perfetto. Primer viso e occhi =garantisce una migliore tenuta del fondotinta e degli ombretti assicurandone una lunga durata. Sulle unghie protegge e migliora l' aspetto del maquillage dell' unghia.
beeswax - cera d'api
estratta dalla lavorazione del miele, grazie alla sua azione emolliente e lubrificante è spesso usata nel make up e negli ombretti in crema. la sua capacità di diventare morbida e soffice a contatto con la temperatura del corpo la rende un ingrediente  fondamentale della texture dei lucidalabbra.
calcio pantotenato
sale calcico -  acido pantotenico (vitamina B5).
caprilico/acido caprilico
è un additivo idratante e ammorbidente. inoltre, grazie al suo effetto emulsionante permette agli ingredienti contenuti nei prodotti cosmetici idro o lipo solubili di legarsi tra di loro.
correttori
nasconde le rughe attorno agli occhi, rende meno visibili le occhiaie dona all'incarnato un aspetto di porcellana. come per i fondotinta e le terre anche qui c'è una distinzione tra prodotti coprenti e illuminanti.  nel caso in cui ci siano piccole imperfezioni, arrossamenti della pelle o lentiggini è consigliabile l'uso di un correttore coprente, gli illuminanti invece possono essere usati per dar luce a occhi stanchi o spenti. consiglio: utilizza una nuance leggermente più chiara del colore della tua pelle. consiglio: applica il correttore e con le dita stendilo con attenzione verso l'esterno dell'occhio. un ultimo accorgimento è di assicurati che qualsiasi crema tu abbia usato prima sul controno occhi o sul viso sia stata completamente assorbita.
ci numbers - numeri ciè l’abbreviazione utilizzata per indicare i “codici colore”. nell’industria cosmetica i coloranti hanno infatti dei nomi troppo complicati, per questo motivo sono state trovate delle abbreviazioni che hanno una validità convenzionale e possono quindi essere comprese da tutti. in Germania esiste una lista di tutti i coloranti utilizzabili e soprattutto tollerabili e quindi adatti ad ogni tipo di utilizzo.
carbamide (INCI: urea)è uno degli elementi che più di tutti serve a mantenere l’idratazione naturale della pelle. grazie a questi suoi effetti idratanti è molto spesso usato nei prodotti di trattamento.
combiantion skin – pelle mista
è caratterizzata da pelle lucida sul mento, il naso e la fronte (zona t) mentre tende ad essere più secca sulla zona delle guance.
cleasing – pulizia del viso
è essenziale per avere una pelle bella e curata ma anche per preparare un buona base per il trucco. per avere un aspetto radioso la pelle deve essere pulita da ogni residuo di make up, particelle di polvere o cellule morte. successivamente a tutto questo sarai sicura di avere una pelle in perfette condizioni e poter proseguire con i trattamenti o il trucco!
dermatologicamente testato
i prodotti, solitamente diluiti, sono testati su alcuni volontari per un periodo piuttosto lungo. giornalmente un dermatologo controlla lo stato della pelle per tenere monitorato l’eventuale insorgere di effetti indesiderati. di solito quindi, questi prodotti sono piuttosto sicuri grazie sia a i controlli puntuali che alla scelta degli ingredienti. il concetto di “dermatologicamente destato” può essere usato solo quando l’esito di questi test è stato portato a termine positivamente e senza alcun problema.
emulsionatisono spesso utilizzati nelle creme perché assicurano che la parte di acqua e quella di olio delle emulsioni non si separino.
emulsioniè un fluido contenente sia acqua che olio. Penetra molto facilmente nella pelle lasciando un sottile film protettivo sulla pelle aiutandola a mantenere l’idratazione della parte superficiale della pelle.
esfoliazione
gli esfolianti contengono piccoli granuli naturali o sintetici e micro particelle. possono essere in crema, emulsione, gel o maschere; il loro compito è di eliminare le cellule morte della pelle.
frutti acidi
la mela, l'uva o il limone sono utili per rimuovere superficiali strati di pelle tanto da far sembrare la pelle più fresca e levigata. aiutano a ridurre anche le piccole imperfezioni e le rughe.
fatty acid - acidi grassi
il corpo non è in grado di produrre tutti gli acidi grassi che gli servono, ragione per cui devono essere assimilati tramite il cibo (grassi vegetali, olio o pesce). carenze di questi grassi potrebbero rendere la pelle più secca e spenta e fragili le unghie e i capelli.
fragranze
nella lista degli ingredienti sono indicate con il termine "profumo". è questo elemento che dona ai prodotti un piacevole aroma. solitamente sono estratti dalle piante come fiori o frutti. non tutte le fragranze possono essere tollerate da tutti, per questa ragione ci sono 26 elementi espressamente indicati sulle etichette, per esempio "limonene". generalmente tutti adorano che i prodotti siano profumati!
full declaration - dichiarazione di conformità
tutte le sostanze contenute in un prodotto cosmetico devono essere dichiarate - senza alcuna eccezione. se le sostanza non sono elenzate sul prodotto ci sarà una piccola icona che indica che l'elenco delle sostanze di quel prodotto si trova su un libricino sempre presente sugli espositiori.
glimmer - brillantei prodotti con effetti brillantinati generalmente contengono il mica. è una materia prima di origine minerale caratterizzata da questi brillantini cristallini che producono meravigliosi giochi di luce.
GMP good manufacturing practice (norme di buona fabbricazione)
la regolamentazione sui cosmtici stabilisce quali processi e procedure devono essere rispettate nella produzione dei prodotti cosmtici. tra le indicazioni più importanti ci sono l'igene dei locali adibiti alla produzione e la rintracciabilità dei prodotti. ciò significa che le macchine produttive sono sempre pulite e che i prodotti sono soggetti a controlli molto rigidi.
glicerina
è un classico elemento idratante. garantisce un accumulo di idratazione per la pelle, proteggendola allo stasso tempo dalla secchezza mantenendola elastica e sana.
hyaluronic acid - acido ianuronicoIl nome sul libro degli ingredienti è: “SODIUM HYALURONATE“. un valido e importante elemento che aumenta l'idratazione della pelle. un valido aiuto per idratare e curare la pelle e combattere le rughe.
helianthus annus oil - estratto di olio di girasole
regolarmente la pelle ha bisogno di essere pulite per eliminare il sebo, lo sporco e i batteri. inoltre dopo essere stata pulita la pelle ha anche bisogno di essere idratata con prodotti specifici perchè la pulizia - specialmente se fatta molto spesso - può causare secchezzae abbattere le piccole barriere protettive della pelle.
INCI International nomenclature of cosmetics (nomenclatura internazionale dei cosmetici )
ingredientitutti gli ingredienti sono elencati nell'INCI (guarda sotto la voce INCI o "dichiarazione di conformità"). ogni ingrediente è preventivamente testato prima della messa sul mercato. esiste un elenco di tutte le sostanze proibite mentre per alcune altre è concesso un utilizzo entro certi limiti (per esempio i preservativi) e per altre invece c'è bisogno di un dato livello di purezza. tutte le aziende sono soggette a questa regolamentazione di direttive del'ue e/o della legislazione tedesca. sia gli ingredienti che il processo di lavorazione sono elementi importantissimi per garantire la qualità del prodotto. molto spesso le autorità effuettuano anche dei controlli sugli ingredienti.
jojoba oil - olio di jojoba 
liquido, resistente alla cera calda, ricco di vitamine e di minerali. è l'ideale per riequilibrare l'idratazione e la lubrificazione della pelle proteggendola e nutrendola. è un "olio amico della pelle" e per tale motivo generalmente molto usato nella cosmetica.
keraina
è una proteina naturale presente nella pelle e nei capelli. è solitamente utilizzata negli shampoo o nei prodotti per la pelle, è molto buona per rinforzare i capelli.
linoleic acid - acido linoleico
si trova in tutti gli olii vegetali. protegge e riequilibria il livello di idratazione della pelle.
lashcare - trattamento per le ciglia
ad oggi ci sono prodotti come balsamo o crema che donano alle tue ciglia più lucidità ed elasticità.  il valore aggiunto: le tue ciglia smetteranno di rompersi e diventeranno più lunghe e molto più belle!
mentolo
è una sostanza rinfrescante che tra le varie capacità ha quella di stimolare a circolazione. un tempo era spesso confusa con la menta. nel nostro “volume up! lip maximizer“ aumenta l'afflusso di sangue alle labbra facendole sembrare più turgide.
moisturising agents - agenti idratanti
queste sostanze aiutano a riequilibrare l'iidratazione e la lubrificazine della pelle persa per esempio dopo la doccia oppure a causa dell'intervento di agenti esterni come l'aria condizionata o le temperature troppo fredde.
nail hardener - indurente unghie 
talvolta le unghie possono scheggiarsi, indebolirsi e diventare fragili. l'indurente per unghie le rinforza ed inspessisce la base dell'unghia. ricorda però che non può essere usato troppo spesso ma basta un trattamento di 2-3 settimane per far diventare le unghie più solide e dure.
nail care - trattamento unghie
le mani sono il biglietto da visita di una persona. potrai avere anche un make up perfetto - ma se le mani non sono curate ne perderà comunque l'impressione generale. il punto di partenza per avere delle unghie sempre perfette è la pulizia regolare ed una cura non solo delle stesse unghie ma anche selle cuticole. come per la pelle, anche per le unghie essence offre una serie di prodotti che rispondono però alle esigenze diverse ed alle particolari necessità delle unghie.
nickel(allergy)- allergie al nickel
il nickel presente in molti prodotti di bigiotteria in alcune fibre, nelle monete e in alcuni oggetti di metallo può causare in alcune persone reazioni allergiche. per tale motivo ne è vietato l'uso nei prodotti cosmetici (eccetto che in piccolissime quantità) ciò rende il settore non soggetto a problemi di questo tipo.
ossidazioneè una reazione con l'ossigeno utilizzata molto spesso, per esempio, per schiarire i capelli - oppure, nel caso delle unghie, per sbiancarle, infatti esistono tavolette sbiancanti.
paraffina 
è molto meglio di quanto si creda: la paraffina ha origine dalla distillazione del petrolio. nella dermatologia e nei prodotti è utilizzata sia in forma liquida che solida. quasi tutti gli olii per bambini sono composti principalmente da questa sostanza o in forma liquida (”paraffinum liquidum“)oppure come nel caso della vasellina in forma solida  ”petrolatum“. secondo l'opinione di numerosi dermatologi e tecnici della cosmetica la paraffina è uno dei migliori ingredienti da utilizzare nei prodotti di trattamento. la paraffina infatti non ha reazioni con la pelle, non provoca allergie e non crea ossidazione dei radicali (perossido), che, soprattutto nel caso di olii di origine vegetale, causa irritazioni della pelle. è bene sapere infatti che gli olii di origine minerale sono maggiormente tollerati dalla pelle rispetto a quelli di origine vegetale perchè non contengono proteine. inoltre dopo la pulizia la paraffina crea sulla pelle un film protettivo che permette la naturale rigenerazione dei tessuti della pelle. nei cosmetici solitamente si utilizzano quantità ultra pure. nella versione liquida la paraffina è spesso usata per la pulizia del corpo perchè aiuta a proteggere e rigenerare le barriere della pelle che possono essere disturbate da docce o bagni. ad oggi è molto diffusa l'erronea credenza che gli olii si depositino sulla pelle occludendo i pori e inibendo la "respirazione" dei tessuti della pelle. è infatti stato dimostrato diversamente che gli olii si distribuiscono sullo strato corneo dell'epidermide e vengono assorbiti nelle membrane lipidiche delle cellule. per tale ragione i prodotti di trattamento che contengono paraffina sono particolarmente indicati per le pelli secche con tendenza a reazioni allergiche. la quantità di paraffina presente in un prodotto indica se il prodotto è consigliato per pelli secche o miste. le pelli grasse è l'unico tipo di pelle per il quale è consigliabile utilizzare un approccio diverso a seconda degli olii contenuti nei prodotti.
profumo
termine generico utilizzato per le fragranze (guarda sotto fragranze)
polimero 
 è una macromolecola, ovvero una molecola dall' elevato peso molecolare, costituita da un gran numero di gruppi molecolari ( detti monomeri) uguali o diversi ( nei copolimeri), uniti " a catena" mediante la ripetizione dello stesso tipo di legame ( covalente). La così detta polimerizzazione gioca un ruolo importantissimo nell'essiccamento dello smalto. una successione di polimeri serve a creare un strato duro di smalto.


PAO - period after opening 
il PAO indica il periodo successivo all'apertura determinando la durata dei prodotti cosmetici - deve essere indicato sull'etichetta di tutti i prodotti da marzo 2005. è rappresentato da una vasetto con la linguetta aperta e nei sui pressi deve esserci anche un numero che indica il numero di mesi dei durata del prodotto dopo l'apertura.
pigments
piccole, particelle di colore puro utilizzate nelle terre, negli ombretti, nei rossetti, negli smalti e nei mascara. Sono utilizzati per creare diversi effetti di riflessi e di colore.
qualità 
estremamente importante: è estremamente importante. per quanto riguarda i prodotti cosmetici ci sono molti aspetti da prendere in considerazione: i prodotti devono avere un bell'aspetto, avere un buon odore, avere una piacevole texture, devono essere facili da rimuovere e da usare ed essere tollerabili. gli effetti cromatici devono essere perfetti, durare il più possibile e rimanere brillanti. anche le "componenti interne" sono molto importanti: i prodotti infatti sono soggetti ad un elevato numero di test chimici/fisici sia sulle singole sostanze contenute al'interno che sul prodotto finito in maniera tale da poter garantire determinati standard qualitativi.
retinolo
vitamina a: è un antiossidante ed un detossinante che aiuta la pelle a mantenersi in buone condizioni. questa vitamina è lipo-solubile e funziona anche in piccole quantità!



shelf-life of cosmetics - ciclo di vita del prodottotutti i prodotti non aperti hanno una durata di 30 mesi. la durata entro la quale i prodotti devono essere usati è indicata da un simbolo che indica un vasetto di crema aperto nel quale all'interno è indicato il periodo in mesi. (PAO = period after opening).
skin types - tipi di pelle
le caratteristiche base e l'aspetto della pelle di una persona sono ereditari. a seconda della nostra età la nostra pelle può subire delle variazioni. i bisogni della perlle in termini di idratazione e protezione possono cambiare in base alle stagioni a seconda che sia inverno o estate. in generale possono essere identificati 4 tipi di pelle a seconda delle diverse caratteristiche:
the (rare) "normal" type of skin - pelle normale (molto rara):caratterizzate da un colorito roseo, pori non dilatati, non troppo secca ne troppo grass e non particolarmente sensibile.
the greasy "shiny" type of skin - pelle grassa: produce molto sebo ed è molto spesso lucida e con pori dilatati. è predisposta a macchie e brufoli. questa tipologia di pelle appare segnata ed opaca perchè ha una scarsa circolazione e quindi un riciclo cellulare più lento.
the (frequent) "dry" type of skin - pelle secca (frequente): fine e con pori piccoli. è facilmene predisposta alla formazione di rughe; è sensibile anche alle screpolature e alla perdita di tono proprio perchè risulta poco idratata e lubrificata. altre caratteristiche è la presenza di capillari delicati sulle guance (cuperose), pori praticamente invisibili e assenza di macchie. inoltre a causa di un film idrolipidico troppo sottile (mantello acido) anche le barriere di protezione della pelle sono più deboli.
the "combination" type of skin - pelle mista: è sia grassa che secca a seconda delle zone del viso. la così detta zona "t" (fronte, naso e mento) è solitamente più grassa (pori dilatati e tendenza alla lucidità). la pelle secca invece (pori piccoli e tendenza e tendenza alla scrpolatura) è solitamente quella intorno alle tempie , agli occhi e alle guancie.
la pelle è inoltre divisa anche a seconda della sensibilità alle luce (guarda“sun protection”)
solventi
includono l'acetato di etile“, “l'acetato di butile", “l'alcool isopropilico", o "l'acetone" e sono tutti alla base di prodotti come smalti e solventi per unghie. infatti grazie alla loro rapida evaporazione consentono allo smalto di asciugarsi velocemente e successivamente di rimuoverlo dalle unghie senza lasciare alcun residuo di smalto.
storage of cosmetics - conservazione dei cosmeticiuna volta aperti la durata dei cosmetici è indicata in mesi con il simbolo del PAO, il simbolo del vasetto aperto presente sull'etichetta. il numero indica il numero di mesi entro i quali il prodotto aperto deve essere usato. l'ideale per conservare al meglio i prodotti è non metterli in posti troppo caldi, tenerli lontani dalla uce del sole o dove possono seccarsi. queste accortezza potranno essere utili per prolungare la loro qualità più a lungo.
sun Protection - protezione solare
le rezioni che la pelle può avere alll'esposizione alla luce del sole sono diverse da un individuo ad un altro. l'intensità, la durata dell'esposizione solare e la protezione solare utilizzata devono infatti essere personalizzate a seconda della tipologia di pelle. :
skin type I - fototipo I 
è una tipologia di pelle caratterizzata da un evidente presenza di lentiggini, occhi azzurri e capelli rossastri. in estate questa tipologia di pelle può bruciarsi anche solo dopo 5-10 minuti di esposizione al sole sopratutto se nelle ore più calde della giornata. è una tipologia di pelle che non si scurisce.
skin type II - fototipo II
caratterizzato da capelli biondi, occhi grigi, blu o verdi. anche questo tipo di pelle può arrossarsi in 10-20 minuti se esposta al sole, è consigliabile usare una protezione moderata.
skin type III - fototipo III
caratterizzato da capelli biondo scuro, occhi grigi o marroni. questa tipologia di pelle può avere un eposizione solare di 20-30 minuti  senza presentare arrossamenti. con successive esposizioni solari ripetute nel tempo divenetrà progressivamente più scura.
skin type IV - fototipo IV
sono pelli leggermente scure che tollerano una maggiore esposizione al sole. questo tipo di pelle si presenta solitamente in individui con occhi e capelli scuri. questa tipologia di pelle inizia ad arrossarsi dopo 40 minuti di esposizione solare.
la scelta della protezione uv dipenda anche dal''intensità della luce del sole: in prossimità dell'equatore o sulle montagne il sole diventa più intenso e a causa del riflesso della neve o dell'acqua e i rischi di bruciarsi sono maggiori: in questo caso è infatti indicato utilizzare un fattore di protezione più alto – non diventerai meno scura, al massimo ci impiegherai un po più di tempo..ma sicuramente la tua abbronzatura durerà di più e quando sarai grande avrai ancora una bellissima pelle! un altro aspetto importante: utilizza sempre una protezione solare che ti protegga perchè diversamente è come se non l'avessi. è cosigliabile poi ogni tanto continuare a mettere la crema durante l'esposizione solare in ogni caso ricorda: per non danneggiare la tua pelle non esporti ai raggi solari per tempi troppo lunghi, potresti danneggiare la tua pelle - non rischiare di ustionarti. i bambini e gli anziani non dovrebbero esporsi al sole se non indossando degli indumenti protettivi ma leggeri.
salicylic acid - acido salicilico
ha la capacità di rendere la pelle più morbida ed ha anche un efficacia disinfettante. this has the effect of softening the skin but it also acts as a disinfectant. per esempio è uno degli ingredienti del prodotto essence "maschera per i piedi" ed è usato per rendere più morbida la pelle dei piedi che invece solitamente è dura. nei "dichetti byebye occhiaie" è usato per attenuare le occhiae.
silicone: un termine collettivo.
esistono delle tipologie di siliconi volatili ed infiammabili che assicurano, per esempio, che un ombretto base si asciughi alla perfezione e velocemente. ci sono anche dei siliconi che rendono la pelle più elastica assicurando una distribuzione del prodotto facile e veloce.
Sealing
guarda top coat
top coat
il top coat è il termine utilizzato per indicare quei prodotti che fissano i passaggi precedenti. come nel trattamento unghie essence propone anche i top coat per i rossetti a prova di bacio o mascara resistenti all'acqua e che non sbavano. 
tocopheryl acetate - acetato tocoferice
è un derivato della vitamina e. penetra nella pelle attraverso lo strato corneo dove poi viene trasformato in tocoferice (vitamina e). migliora il livello d'idratazione della pelle e la protegge dai raggi uv. è una vitamina lipo solubile.
talco: la base 
il talco, di origini minerali, ha una texture fine e sottile. per esempio negli ombretti assicura che il prodotto sia semplice da stendere e tollerato dalla pelle. anche i prodotti per bambini sono a base di talco.
t-zone - zona t
è il termine usato per indicare una combinazione di pelle grassa e pelle secca o normale. a seconda delle aree le zone con pelle grassa (pori dilatati e pelle lucida) sono solitamente quelle del mento,la fronte e il naso; mentre l'area intorno alle tempie, delle guance e occhi è solitamente più secca (piccoli pori e con tendenza alle screpolature).



uv protection factor - fattore di protezione uv
a seconda del fattore la protezione uv prolunga il periodo in cui solitamente la pelle riesce a proteggersi da sola. per esempio, se la tua pelle inizia ad arrossarsi dopo 10 minuti di esposizione al sole, con la protezione uv fattore protettivo 8 avrai una protezione di 80 minuti.
uv rays - raggi uv
esistono 3 diversi tipi di raggi uv: uva - uvb - uvc. solo i raggi uva e uvb arrivano alla nostra pelle mentre i raggi uvc vengono bloccati dal cielo.  sono i raggi uva che regalano il colorito dell'abbronzatura i danni alla pelle possono essere causati dal risultato di un eccessiva esposizione al sole o nel caso di persone con una pelle particolarmente sensibile (guarda sun protection - protezione solare). le abbronzature  e le scottature possono aumentare il rischio di cancro alla pelle anche più in là negli anni.
uv-filter - filtri uv
sono usati per proteggere la pelle dagli effetti dannosi dei raggi uv ma anche per proteggere i prodotti e assicurare che il colore rimanga stabile. un esempio: i tipi di “benzophenone“. ad ogni modo sono sempre utilizzati in piccole quantià.
vitamina c
è uno dei migliori antiossidanti che stimola la produzione del collagene della pelle. la vitamina c si trova in ampio numero di prodotti di trattamento per la pelle.
vitamina e
protegge dai radicali liberi e migiora la qualità della pelle. migliora la circolazione cutanea ed è quindi l'ideale per le pelli secche.
wool wax - cera della lana



conosciuta anche come “lanolina“. è una crema base che aiuta le ferite a rimarginarsi ed ha effetti ammorbidenti. anche in questo caso, come nel caso delle altre sostanze, possono esserci delle persone allergiche a questa.
waterproof - resistente all'acqua
i mascara waterproof rende le tue ciglia più leggere ed ancora più irresistibili: ne l'acqua ne le lacrime possono rimuoverlo. ricordati quindi che per rimuoverlo devono essere utilizzati dei prodotti specifici waterproof così da evitare di strofinare con forza. bisogna però fare una distinzione tra "waterproof" e "resistente all'acqua". nel primo caso sta ad indicare nella maggior parte dei casi che il mascara è resistente solo agli spruzzi d'acqua. nel caso in cui invece trovassi la voce "resistente alle lacrime" allora vorrà dire che il tuo mascara è davvero waterproof.

xanthan gum - gomma xanthan
è una agente naturale addensante utilizzato per lo più per rendere i prodotti più solidi e semplificarne l'applicazione.



yoghurt
se solitamente credi alle leggende sappi che la regina d'egitto Cleopatra era solita fare il bagno nel latte caldo perchè riteneva che rendesse la pelle più morbida e bella. il segreto dei prodotti a base di latte: contengono la vitamina a ed e che rigenerano la pelle, mentre la parte grassa ha un effetto emolliente. gli enzimi del latte stimolano la formazione delle cellule e l'acido lattico crea dispense di idratazione. 

zinco
ha gli stessi effetti anti infiammatori e protettivi dell'olio dell'albero da the.





Posta un commento

Lascia un commentino! :)
Baci Baci ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...