venerdì 8 luglio 2011

Terminologia e piccoli consigli per il trucco degli occhi


Angolo interno, piega palpebrale, rima cileare, palpebra mobile, congiuntiva sono solo alcuni dei termini piu usati dai make-up artist quando si tratta del trucco degli occhi!
Sono termini di grande importanza che ci aiuteranno a capire le varie tecniche di trucco ed eseguirle correttamente passo passo; imparando a riconoscerli, troveremo piu facili i tutorial e le lezioni de make-up!
Per rendere piu facile l’apprendimento ho preparato questa immagine, ecco cosa indicano i vari termini sopra elencati!


Le sopracciglia sono spesso la chiave del trucco perfetto! Rappresentano uno dei particolari importanti che danno armonia al viso,possiamo definirle la sua cornice. Tramite la loro forma e colore,le sopracciglia possono cambiare l’espressione del viso e dare maggiore intensita’ allo sguardo; per esempio, delle sopracciglia con un arco troppo alto, potrebbero dare al viso un’espressione di continua sorpresa, invece se molto dritte o basse, vanno a chiudere l’occhio, ombreggiandolo, mentre il volto appare triste!  La soluzione puo’ essere una depilazione che non va a cambiare molto la forma naturale del sopracciglio.
Nel make-up abbiamo a disposizione una serie di prodotti per sistemarle:  la piu’ comune e’  proprio la matita per sopracciglia, da scegliere in una tonalita’ simile al colore dei capelli, mai troppo scura per non appesantire il trucco e dare un aria di artificiale al volto. Come si applica? dopo avere pettinato le sopracciglia,disegnate dei piccoli trattini, che imitano i peli, rispettando la loro direzione di crescita, riempiendo anche eventuali spazi vuoti, sfumando poi leggermente con il pettinino che di solito queste matite hanno! Attenzione! utilizzare la matita per gli occhi (un khol o kajal) e’ un’operazione sbagliatissima!  Sono prodotti di diverse consistenze, il khol ed il kajal ovviamente sono piu’ morbidi, piu scriventi, piu grassi, e usarli per il disegno delle sopracciglia vuol dire rischiare brutte sbavature!
Se non avete la matita specifica, potete usare dell’ombretto, da applicare con un pennelo semirigido a punta obliqua!
Basta una piccola quantita’ di ombretto per ottenere un effetto naturale, per maggiore durata potete fissare il tutto con del mascara trasparente o l’apposita cera per sopracciglia che molte aziende ci mettono a disposizione!
L’arcata palpebrale o palpebra fissa: va di solito truccata con colori chiari per ingrandire l’occhio ed illuminare lo sguardo, in certi casi di occhi infossati, sporgenti o troppo distanziati ombreggiare anche parte dell’arcata palpebrale puo’ essere la soluzione per una giusta correzzione di questi tipi di occhi!  pero’ di queste correzzioni ne parleremo in un articolo futuro!
Palpebra moblie, chiamata cosi appunto perche mobile, va su e giu quando apriamo e chiudiamo l’occhio! Fra la palpebra fissa e quella mobile troviamo la piega palpebrale, molto evidente in caso di occhi incavati!Come dicevo all’ inizio dell’articolo, conoscere questi termini ci aiutera’ tantissimo a capire le tecniche di trucco, vi faccio un semplice esempio: lo smoky eyes!

Per realizzare lo smokey (facciamo il classico smokey: tanto di nero, grigio e bianco) procediamo in questo modo:
La palpebra mobile va truccata prima con una matita nera morbida, sfumata ulteriormente con dell’ombretto nero, procediamo verso l’alto, con sfumature di poco ombretto nero e poi griggio sulla palpebra fissa ed un punto luce bianco sotto il sopracciglio! vedete com’e’ tutto piu facile?
Uno degli errori che incontro piu spesso nel trucco e’ la palpebra inferiore trascurata, lasciata senza trucco! In questi casi per me si tratta di un trucco dell’occhio incompleto, dove manca una cosa importantissima! Non dimentichiamo mai quindi di sfumare un po’ di ombretto anche sotto la rima cileare inferiore, lo sguardo apparira’ subito diverso, piu’ intenso!
Tornando allo smoky eyes, per finire il trucco, bisogna contornare anche la parte inferiore dell’occhio con la matita nera e poi sfumarla con l’ombretto griggio! il risultato? Tutta l’attenzione sara’ concentrata sul vostro viso, specialmente sullo sguardo!

L’angolo interno dell’occhio e’ un’altro elemento cui bisogna dare grande cura, non va mai trascurato, perche se truccato in maniera sbagliata andra a rovinare l’armonia del viso! Prima dell’applicazione degli ombretti cercate di capire che tipo di occhi dovete truccare, guardando la distanza fra loro: spesso risultano troppo vicini o al contrario troppo distanziati!  Ecco come dovete procedere in questi casi:
Se gli occhi sono troppo lontani, non dobbiamo comettere l’errore di illuminare l’angolo interno, andremo otticamente ad allontanare ancor di piu gli occhi; la soluzione e’ ovviamente ombreggiare la zona interessata, se invece gli occhi sono troppo vicini, bastera’ dell’ombretto bianco o avorio in questo angolo per ingrandire e quindi dare la sensazione di maggiore distanza fra gli loro!
La congiuntiva e’ la membrana mucosa che ricopre il bulbo ocuplare e la parte interna delle palpebre,nel make-up la parte che di solito va truccata con il kajal nero! Attenzione a non colorarla di nero se i vostri occhi sono piccoli, per non farli sembrare ancora piu piccoli, provate invece una matita bianca o avorio per un effetto piu naturale,  vedrete subito la differenza!! In primavera ed estate puo’ andare benissimo anche una matita colorata abbinata all’ombretto!
Al contrario,se i vostri occhi sono grandi o sporgenti non dimenticate mai la matita nera, e’ ideale per voi!

2 commenti:

Elisa ha detto... [Reply ❤]

Sapevo tutto, ma comunque bel post :D

Roberta Dafne ha detto... [Reply ❤]

Grazie! Voglio condividere ogni nozione che, appunto, è bene conoscere, prima di passare alle recensioni/ tutorial =)

Posta un commento

Lascia un commentino! :)
Baci Baci ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...