venerdì 6 maggio 2011

Una buona routine viso


Un' altro argomento molto richiesto riguarda la cura del viso.
Come prendersi cura in modo delicato ma deciso della propria pelle, senza danneggiarla?
Bene, tenterò di rispondere con brevi passaggi e vedremo quali prodotti applicare, con semplici step.




Ipotizziamo di partire con la nostra routine avendo il viso ancora truccato.
.
PRIMO STEP: Struccaggio
Una pulizia del viso profonda prima di andare a dormire è una delle cose fondamentali per la cura del proprio viso. In commercio vi sono molti detergenti come ad esempio: struccanti bifasici, oli struccanti, latte detergente, ecc.
Qualsiasi struccante decidete di usare assicuratevi che sia giusto per il vostro tipo di pelle e soprattutto che sia naturale, senza paraffine, parabeni e schifezze del genere poiché andrebbero solo a causare danni alla nostra cute anche se non subito evidenti.
Innanzitutto partite sempre dagli occhi, imbevete un dischetto di prodotto, piegatelo leggermente e andate a tirare via il vostro mascara dall’attaccatura delle ciglia muovendovi molto delicatamente verso la fine. La cosa più sbagliata che vedo spesso fare è massaggiare gli occhi con il dischetto o con le mani distribuendo il prodotto in tutto il viso facendolo diventare tutto nero. Provate ad usare questo metodo, vedrete che è molto più facile e igienico.
Procedete imbevendo di prodotto un altro dischetto PULITO e andate a massaggiare tutto il resto del viso, compresi collo e orecchie rimuovendo il trucco rimasto.
Infine risciacquate il vostro viso con acqua tiepida.
.
SECONDO STEP: Applicazione del tonico
Il tonico si applica mattino e sera DOPO il latte detergente/struccante e PRIMA della crema idratante, serve a fornire un’azione rinfrescante e stimolante, oltre ad aiutare ad eliminare cellule morte ed eventuali residui del prodotto che avete utilizzato in precedenza. Inoltre una delle sue principali funzioni è quella di restringere i pori per non fare penetrare impurità, aiuta quindi a mantenere intatto lo strato protettivo della pelle, proteggendolo da batteri e agenti patogeni.
Anche per il tonico imbevete un dischetto di prodotto e andate a TAMPONARLO delicatamente su tutto il viso.
.
TERZO STEP: Applicazione crema contorno occhi
Il contorno occhi è la parte del viso più irritabile e bisogna starci attenti; anche se siete ancora giovani non è mai troppo presto per iniziare ad utilizzare questa tipologia di creme in tal modo da PREVENIRE la formazione di rughette, rossori, irritazioni e quant’altro.
Anche in questo caso assicuratevi di aver scelto la crema giusta per il vostro tipo di pelle, senza conservanti o sintetici e con un INCI il più possibile verde.
Per una buona applicazione è bene prelevare una piccola quantità di prodotto con il dito e andarla a tamponare delicatamente in tutto il contorno occhi, fate attenzione, questa zona è molto delicata!
.
QUARTO STEP: Applicazione crema idratante
Questo è lo step dove dovete considerare obbligatoriamente il vostro tipo di pelle.
Pelle normale – I prodotti formulati per la pelle normale sono rivolti soprattutto ai giovani. Devono provvedere a una reintegrazione dei fattori emollienti ed idratanti, che permettono di normalizzare le alterazioni della cute dovute all’intervento di agenti esogeni (esterni) . La qualità e la concentrazione dei principi attivi presenti nella loro formulazione deve essere in grado di svolgere un’azione di prevenzione.
In questi prodotti il concetto di prevenzione e mantenimento sono di estrema importanza, perché è proprio quando la nostra pelle è nelle migliori condizioni che bisogna intervenire per ritardarne i cambiamenti.
Pelle sensibile e secca – I prodotti per pelli sensibili e secche devono garantire un’azione molto delicata, rivolta a potenziare le difese dei tessuti della nostra pelle e a contrastare l’eccessiva perdita di idratazione.
Degli ottimi ingredienti lenitivi presenti nelle creme per pelli sensibili sono ad esempio: il latte di mandorle, il burro di cacao, l’olio di mandorle e la glicerina vegetale.
Oltre a ingredienti come l’ acqua di vaniglia e orchidea che calmano invece i rossori e le irritazioni. Per le pelli eccessivamente secche sono necessari invece prodotti ricchi di antiossidanti.
Pelle grassa – Le creme per pelli grasse devono essere sicuramente più delicate rispetto alle altre e decisamente meno corpose poiché non devono andare ad alterare l’eccessiva produzione di sebo delle ghiandole sebacee. In queste creme infatti è bene diminuire la quantità di oli grassi e aumentare invece la presenza di oli più leggeri come ad esempio l’olio di germe di grano o l’olio essenziale di limone. Oltre a particolari infusi di limone e di alimenti presenti in natura.
Ci tengo a sottolineare che è di fondamentale importanza scegliere le creme considerando soprattutto l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) ovvero l’elenco di ingradienti che compongono il vostro prodotto che deve essere, come detto prima, il più verde possibile.
.
STEP PERIODICO: 
Scrub o detergenti
Le creme “Scrub” servono ad attuare leggere abrasioni della cute dovuti a cristalli o granuli presenti all’interno del prodotto . Servono sostanzialmente ad eliminare le cellule morte dal nostro viso favorendo il ricambio dell’epidermide (strato più superficiale della pelle) e lasciando in questo modo solo una pelle rigenerata e “nuova”.
Ovviamente lo scrub è un trattamento abbastanza aggressivo quindi non si deve assolutamente fare tutti i giorni. Per le pelli sensibili e secche è bene farlo circa una o MASSIMO due volte al mese; per le pelli grasse si potrebbe fare anche una volta alla settimana o una volta ogni 10 giorni.
.
STEP FACOLTATIVO: 
Applicazione del siero
Molto generalmente si può dire che i sieri fungono come base preparatoria per la pelle; si applicano quindi prima di attuare trattamenti con maschere scrub o fanghi oppure prima della nostra crema idratante.
Sono prodotti ricchi di vitamine e antiossidanti utili soprattutto a chi ha la pelle secca e sensibile.

0 commenti:

Posta un commento

Lascia un commentino! :)
Baci Baci ♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...